Psicologia: Pet Therapy

La Pet Therapy chiamata anche Animal-Assisted Therapy, è una pratica terapeutica, che trae i suoi benefici sfruttando l’interazione che sussiste tra l’uomo e gli animali da compagnia, essa si propone di stimolare gradualmente la sfera emozionale, allo scopo di far scoprire nuovi modi di comunicare e di aprirsi verso il mondo esterno.

E’ una tecnica dolce che può essere adottata a qualsiasi età, si sono riscontrati degli ottimi risultati con specifiche patologie, quali l’autismo o la depressione.

Gli animali che collaborano più facilmente sono in modo particolare quelli domestici, ma non solo, come i gatti ed i cani addestrati, in particolare il labrador, ma sono collaborativi anche gli asini, i cavalli ed i conigli.

Con la Pet Therapy si riscontra un miglioramento del benessere psico-fisico degli individui facendo emergere il pensiero positivo, la presenza di un animale, ma anche solo l’azione di accarezzarlo o di prendersene cura, genera nella persona un effetto calmante e rassicurante.

L’incontro con un animale è stimolante per diverse funzioni specifiche e sensoriali, senza però stancare né affaticare il soggetto, il contatto fisico fatto in modo amichevole, è uno dei mezzi migliori per ridurre l’ansia, lo stress e la paura in genere, è una specie di appoggio sicuro, sociale e psicologico.

Il legame affettivo che si viene a creare produce tutta una serie di stimoli utili, spinge ad uscire dall’isolamento, migliorando il tono dell’umore, rendendo al paziente più accettabile il disagio sia fisico che psichico di cui è portatore, aumenta l’autostima favorendo le relazioni sociali, e la qualità della vita.

Gli anziani sono aiutati a ritrovare la propria stabilità emotiva ed il buonumore, anche coloro che sono affetti da una qualsiasi forma di demenza vedranno migliorare i parametri comportamentali e cognitivi.

Per consulenze psicologiche online: Psicologo a Pescara Dott. Davide Farrace