Viaggiare: San Miguel de Allende – Messico

Il Messico rappresenta per i numerosi turisti che vi si recano ogni anno, uno dei Paesi più affascinanti di tutto il continente americano, ricco di storia millenaria, un ampio patrimonio culturale, antiche tradizioni ed un paesaggio naturale davvero unico.

Tra le molte ed interessanti città messicane, vale la pena visitare una delle “Città Magiche”, San Miguel de Allende, le cui bellezze artistiche ed architettoniche raccontano gli anni della sua lunga storia.

Fondata nella prima metà del XVI secolo da un frate, con il nome di San Miguel ed Grande, in seguito cambiò il nome in San Miguel de Allende, in onore di un valoroso generale: Ignacio Allende, che si distinse durante la guerra d’indipendenza messicana.

Dal Jardin Principal si diramano tutta una serie di strette vie, fiancheggiate da chiese ed abitazioni dai colori sgargianti e caldi, dall’architettura tipicamente coloniale, proseguendo verso sud si arriva nella Plaza de Toros, dove vengono ospitate le tradizionali corride.

Parque Juarez è un tranquillo parco alberato, con ponti e magnifiche fontane, qui si respira un’aria rilassante sia per gli adulti che per i più piccoli.

Un posto che vale la pena visitare è il Santuario di Jesus Nazareno, un piccolo edificio religioso, situato a pochi chilometri di San Miguel de Allende, è questo una delle principali attrattive turistiche, nonché luogo di continui pellegrinaggi.

I lavori iniziarono nel 1740 e ci vollero ben 36 anni per ultimarlo, è in assoluto uno dei migliori esempi di arte barocca, di tutta l’America centro meridionale, oltre ad essere stato nominato patrimonio Nazionale dall’ UNESCO:

E’ una grande chiesa circondata da numerosissime cappelle, al suo interno sono conservate: sculture, opere e schemi murali intarsiati in argento.

Gli amanti della natura troveranno interessante El Charco del Ingenio, una riserva naturale estesa su circa 300 acri, la sua particolarità è che al suo interno racchiude tre diversi tipi di ecosistemi, c’è: il Canyon, le Paludi e la Macchia.

In ognuno convivono animali e piante locali, nel giardino botanico si può ammirare uno dei più grandi assortimenti di piante grasse e cactus del Paese, mentre nel canyon è presente una grande varietà di volatili con bellissimi colori, che vivono tra agavi, rocche e piante di fichi d’India.

Se siete interessati a viaggi in Marocco, vi consigliamo di visitare il sito di MamoTravel.com!