Antiossidanti naturali: quali sono e perché assumerli

Gli antiossidanti, come suggerisce il nome stesso, sono sostanze in grado di contrastare il processo di ossidazione causato dai radicali liberi (quando in eccesso). In natura esistono numerosi antiossidanti, che possono essere introdotti con la dieta, come le vitamine A, C ed E, che abbondano in frutta e verdura; oppure con l’integrazione di supplementi alimentari a base di resveratrolo, onochiolo, acido ellagico, polidatina, pterostilbene, ecc.

A cosa servono gli antiossidanti?

Gli antiossidanti, come accennato sopra, sono dei preziosi alleati per la nostra salute, poiché aiutano a combattere e a prevenire l’ossidazione cellulare, una condizione che gioca un ruolo chiave nell’invecchiamento e nello sviluppo di numerose patologie. I radicali liberi all’interno della cellula sono derivati dell’ossigeno e dell’azoto, ma la loro formazione dipende anche da fattori esterni o ambientali, come il fumo di sigaretta, alcuni inquinanti, i raggi ultravioletti, il consumo di alcol, certi processi di cottura (es. l’affumicatura), l’attività sportiva eccessiva e l’esposizione ai metalli pesanti.

Di per sé i radicali liveri non sono nocivi, anzi, alle giuste concentrazioni sono utili per i normali processi fisiologici dell’organismo. I problemi sorgono quando si rompe il delicato equilibrio tra la normale produzione di radicali liberi e le difese antiossidanti delle cellule. L’accumulo di radicali liberi (stress ossidativo) danneggia le cellule, contribuendo all’insorgenza di numerose malattie, da quelle del sistema cardiovascolare a quelle neurodegenerative. Sembra inoltre, che lo stress ossidativo abbia un ruolo centrale anche nello sviluppo dei tumori e dell’artrite reumatoide.

Il ruolo degli antiossidanti, che in parte produce il nostro organismo e in parte introduciamo attraverso l’alimentazione, è di neutralizzare i radicali liberi e di combattere lo stress ossidativo.

 

Quali sono i più potenti antiossidanti naturali?

 

Gli antiossidanti naturali più potenti sono senza dubbio la vitamina A, la vitamina C e la vitamina E, che proteggono in modo molto efficiente le membrane cellulari. Tra gli alimenti che contengono elevate quantità di vitamina A e C ci sono la frutta e la verdura, mentre la vitamina E abbonda negli oli vegetali (di semi di girasole, di arachidi, di germe di grano, di oliva) e in alcuni tipi di frutta secca, come noci, mandorle e nocciole.

Un altro grande gruppo di sostanze antiossidanti è rappresentato dai flavonoidi, di cui il resveratrolo è sicuramente il più noto. Tale sostanza è presente nella buccia dell’uva e nel vino rosso, ma si può integrare nella dieta con i supplementi alimentari, la cui biodisponibilità è anche maggiore.