Come curare l’impianto idraulico? Che cosa non buttare mai nello scarico del lavandino di casa

I peli e i capelli

La prima cosa che no devi mai buttare già nello scarico del lavandino o del wc sono i peli e i capelli. Se in casa c’è chi ha i capelli molto lunghi, questi vanno raccolti e buttai nel cestino e non giù nel tubo perché potrebbero essere disastrosi. I capelli careno un groviglio terribile che si blocca denotar il tubo, soprattutto se datato e non nuovo realizzato con il pvc. Chi non ha l’auto spurgo a casa, speso si ritrova con i tubi ostruiti proprio perché peli e capelli bloccati nel tubo fanno da blocco anche per altri residui come di dentifricio, sapone etc. che si fermano tutti in quel punto creando un bel problema.

Gli avanzi di cibo

Il cibo che avanza non va mai buttato nel lavandino ma devi metterlo nelle immondizie, possibilmente nel residuo umido come indicato dalle regole sulla raccolta differenziata del tuo comune. il cibo avanzato, anche se semi liquido, può contenere spesso dei grassi e degli oli usati per la cottura che si solidificano quando sono all’intero dei tubi, soprattutto se si tratta di vecchi tubi in metallo. Una volta che il cibo si solidifica nel tubo può essere molto facile che si venga a creare un’ostruzione che può togliere solamente un abile idraulico con i suoi appositi strumenti per far sì che l’acqua ritorni a scorrere come in origine.

Altri oggetti estranei

In generale, si può dire che non devi mai usare lo scarico del lavandino come se fosse un cestino perciò non devi buttarci dentro spazzatura, mozziconi di sigaretta, dischetti per lavare il trucco, stuzzicadenti, coton fioco e tutto quello che non è acqua. Basti pensare che anche dentifricio e sapone risultano spesso pericolosi per l’impianto idraulico perché i residui possono creare una strozzatura nel tubo, una volta che si solidificano.

Per avere ulteriori dettagli e richiedere un preventivo personalizzato, vai sul portale dedicato www.idraulicomilano.cloud .