Trasferimento per motivi personali: quali sono questi motivi e come organizzarlo

Le motivazioni personali per il trasferimento privato

Se sei stato ricoverato ma non gradisci la struttura per motivazioni tue personali, puoi decidere di cambiarla. Se non ci sono motivazioni medico – sanitarie, puoi comunque cambiare struttura ma devi farti carico di tutti i relativi costi e anche dell’organizzazione. Uno di motivi per cui vorresti cambiare struttura è la lontananza da casa. In caso di ricovero, non è detto che tu possa andare nella struttura più vicina al tuo indirizzo per carenza di posti letto. Va a finire che ti ritrovi lontano da casa, spesso rendendo difficile ad amici e parenti venirti a trovare e tu ti senti molto solo e quasi abbandonato. Puoi voler cambiare struttura anche perché in quella attuale non sei soddisfatto dello standard e preferisci andare in una struttura dove sai come lavora il personale medico e quello di assistenza. Se ci sono altre motivazioni personali, devi sempre organizzare tu il tuo trasferimento.

Come organizzare il trasferimento privato

La differenza tra trasferimento privato e personale è che ti devi assumerti tutte le incombenze, sia dal puto organizzativo che dal punto di vista economico. Se il tuo trasferimento avviene per ragioni mediche allora i costi del trasferimento sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale, SSN, che si occupa di tutto quanto. In caso contrario, sei tua a dover sostenere i costi e a organizzare il tutto. Innanzitutto devi metterti in contatto con una società di ambulanza private per il trasferimento con un mezzo idoneo. Ricorda di comunicare che tipo di esigenze hai: se prendi qualche farmaco in particolare, di che tipo di patologie soffri, se hai ridotta capacità motoria etc. Devi anche contatto la struttura dove intendi essere trasferito e verificare la disponibilità di posti letto. Una volta organizzato il tutto, devi firmare la lettera di auto dimissioni con la quale ti assumi ogni tipo di responsabilità nel caso in cui dovesse succedere qualcosa.

Per saperne di più, clicca qui www.ambulanze-private.it .