Scandalo politico in Brasile: ecco che cosa sta succedendo

Scandalo politico in Brasile: ecco che cosa sta succedendo

A Rio de Janeiro le acque sono sempre più torbide e la marea nera del petrolio continua a sporcare le mani di mezzo pianeta. Dove c’è il petrolio ci sono scandali, corruzione e una montagna di tangenti. Dal 2014 si sta svolgendo un’operazione di pulizia: c’è alla base una storia di corruzione che coinvolge i politici brasiliani e anche molte aziende estere. La compagnia petrolifera Petrobas e la ditta edilizia BTP lavoravano insieme, ma hanno scoperto un immenso giacimento al sud del Brasile. La BtP avrebbe voluto condividere questo grosso affare col governo di centrosinistra di Luiz Inacio Lula da Silva. Molti sostengono che le tangenti servivano per pagare le campagne elettorali e le aziende coinvolte, come la Odebrecht, sono state aiutate da Lula ad accaparrarsi progetti senza gara d’appalto in Africa, Venezuela e Cuba. L’inchiesta “Mani Pulite” deve, inoltre, svelare se la presidentessa Dilma Rousseff è anche lei implicata nell’affare Petrobas. Come se non bastasse, la magistratura ha scoperto il giro degli appalti truccati e le mazzette in cui è finito anche Delcidio Amaral e il Brasile si trova in una grossa bufera che non accenna a volersi arrestare.
Ringraziamo per l’articolo il sito Brasile.it