Rivettatrici: le tipologie più diffuse e pratiche

Per inserire i rivetti, la tecnica è sempre la stessa, anche se si hanno delle tipologie di pistole per rivetti diverse, il funzionamento è pressoché identico. La rivettatura è una tecnica che può esser definita come alternativa alla saldatura. Può essere una scelta valida se non serve che le parti siano ermetiche. La rinettatrice non funziona però in ogni angolazione, a differenza della saldatura che può essere ad angolo, per esempio.

Le tipologie presenti sul mercato

La tirainserti filettati può esser tipo pneumatica o manuale. Di solito, per esigenze casalinghe legate al fai da te e ad altri piccoli lavoretti, è meglio preferire quella manuale. Ci sono anche dei banchi da rivettatura che sono molto pratici perché hanno diversi vantaggi tra cui quello di avere un serbatoio dove caricare i rivetti, senza ogni volta dover prendere un rivetto e metterlo nella giusta posizione per eseguire la lavorazione. Questa tipologia è ovviamente dedicata agli ambiti industriali dove le esigenze di produzione sono molto alte. Se devono esser applicati milioni di rivetti al giorno, la soluzione migliore sono macchine automatiche che facilitano e velocizzano il lavoro dell’operatore.

Il funzionamento della rivettatrice

La rivettatrice è uno strumento che va sempre calibrato prima di iniziare. Ci sono delle testine intercambiabili che devono esser selezionate in base alla lunghezza e al diametro del rivetto. La parte su cui deve essere applicato il rivetto deve esser forata ed è un’operazione che la rivettatrice esegue da sola. Dopo aver praticato il foro, deve esser applicato il gambo del rivetto. A questo punto si deve montare sulla pinza della tirainserti filettati la testa del rivetto. Ci sono delle piccole leve che devono esser alzate e poi strette in modo che la testa non possa sfuggire. La rivettatrice ora accoppia la testa al gambo tranciando la parte in eccesso. Se il chiodo no vien spezzato, la rivettatura non è andata a buon fine e si deve ripetere il procedimento da capo. Il gambo tranciato può esser trattenuto nel serbatoio dello strumento.