Monza Rally Show 2019

Per tutti gli appassionati del rally, l’arrivo di dicembre significa una cosa sola: Monza Rally Show. L’evento riunisce migliaia di appassionati presso l’autodromo nazionale di Monza dove piloti professionisti si sfidano all’ultima curva.

Il Rally di Monza fece il suo esordio nel lontano 1978, dove i piloti si destreggiavano tra un percorso che era un mix perfetto tra asfalto e sterrato, tutto ricavato all’interno dell’autodromo. A partire dal 1994 però ci fu l’aggiunta del Masters’ Show, una prova ad eliminazione che si svolge sul rettilineo principale e che esula dalla classifica del Rally ma che con gli anni è diventata una delle parti più interessanti dell’evento e per gli appassionati dei motori, anche per i meno esperti. Negli ultimi anni questa sfida ha avuto un grande protagonista, Valentino Rossi, che purtroppo quest’anno ha dovuto dare forfait. Il pluricampione delle moto infatti ha partecipato alla 12 ore del Golfo a bordo della Ferrari 488 GT3, in compagnia del suo amico “Uccio” e Luca Marini, conquistando il titolo iridato nella categoria Pro Am e piazzandosi sul podio nella classifica finale. Proprio sull’assenza del “The Doctor” c’è stata più di qualche polemica, visto che durante l’evento dell’autodromo di Monza, la sua sola presenza fungeva da richiamo anche per i neofiti e l’edizione di quest’anno ha subito un brusco calo di spettatori.

Durante il Monza Rally Show 2019, uno degli eventi di corse più popolari in Lombardia (eventi Milano) hanno sfrecciato ben tre categorie: vetture storiche, R5 e WRC 1.6 T. Tanti i nomi importanti del settore, partendo dai campioni costruttori WRC 2019, Andreas Mikkelsen e Dani Sordo, che hanno partecipato a bordo della Hyundai i20 R5. Come sempre, ci sono stati diversi ospiti illustri di altri sport automobilistici come Raffaele Marciello, pilota proveniente dal mondo GT che ha provato a dire la sua nella kermesse italiana.

Il Monza Rally Show 2019, svoltosi dal 6 all’8 dicembre, ha avuto un solo grande protagonista: Andrea Crugnola. Lui, sulla sua Volkswagen Polo GTI ed insieme al navigatore Marco Bergonzi, ha portato a casa la vittoria precedendo di ben 11 secondi lo spagnolo Sordo – bloccato da un problema al motore durante la PS 6 – e Nucita. Crugnola però non si è fermato solamente alla vittoria del Monza Rally Show 2019 ma si è imposto anche nel Masters’ Show finale. “È una bella soddisfazione correre a Monza e riuscire a stare davanti a tutti questi ottimi piloti” ha dichiarato un soddisfatto Andrea Crugnola, “Sulle prove corte siamo sempre stati i più veloci”.