Lodovica Rogati ci parla di “Regime Alimentare”

Da sempre attenta alle dinamiche che coinvolgono il nostro Pianeta, Lodovica Mairè Rogati ci presenta Regime Alimentare, un libro shock sulle conseguenze imposte dalla lobby dell’industria zootecnica.

Mossa da un grande spirito combattivo, l’attrice, sceneggiatrice e conduttrice italiana di origini londinesi, ha fondato negli anni scorsi Io Non Ci Sto, un’associazione nata per dare voce ai più deboli e per tutelare chi vede sottratti i propri diritti. Il 2018 si prospetta per lei un anno denso di novità professionali. E’ in uscita il suo ultimo film (Loro, di Paolo Sorrentino) che la vedrà recitare al fianco di Silvio Berlusconi interpretato da Tony Servillo. Inoltre, l’attrice ha appena firmato la pubblicazione del suo primo libro online, “Cuore Africano”.

Le abitudini alimentari costituiscono un tema particolarmente sensibile per le tante implicazioni che esse determinano sulla nostra salute, sull’ambiente e sul benessere del pianeta più in generale. Ciò che mangiamo quotidianamente infatti genera giorno dopo giorno più inquinamento e surriscaldamento climatico.

Come avviene questo processo?

Il libro Regime Alimentare di Richard Oppenlander tenta di spiegarci proprio questo, indagando sulla lobby mondiale imposta dall’industria zootecnica ed illustrando le conseguenze dirette che le nostre abitudini alimentari hanno sull’ambiente in cui viviamo.

Il testo pone l’attenzione sul consumo di carne, latticini e pesce e come esso determini, nemmeno troppo lentamente, la distruzione del nostro pianeta. Annualmente vengono abbattuti 70 miliardi di animali per uso alimentare, un numero che eccede di dieci volte l’intera popolazione mondiale. Dall’abbattimento di questi animali viene prodotta la carne che ogni giorno viene servita nelle nostre tavole ignorando che, per produrne un solo chilo occorrono circa 15.000 litri di acqua. Eccoci di fronte al primo grande problema: il consumo di acqua che tanto manca in moltissime parti del mondo e la distruzione di intere foreste pluviali utilizzate per gli allevamenti intensivi.

Regime Alimentare è un libro politico che cerca di smascherare le convinzioni che ci vengono introiettate sin dalla nascita. Si parla di inquinamento ponendo sempre l’attenzione su automobili, aerei, camion e sulla loro capacità di rendere l’aria sempre meno “respirabile”; ci vengono consigliate pratiche di buon senso come la raccolta differenziata, l’impiego moderato di acqua, l’utilizzo dei mezzi pubblici ma in realtà, il fattore davvero letale per l’essere umano e per l’ambiente è proprio il suo stesso regime alimentare.

Regime Alimentare di Richard Oppenlander offre nuovi spunti di riflessione e nuove vie attraverso cui comprendere davvero cosa stia accadendo al nostro pianeta permettendoci di essere più consapevoli nelle scelte alimentari. Chi ha accettato questa sfida è ad esempio Lodovica Mairè Rogati, attrice italiana molto vicina alle tematiche dell’ambiente che si è così espressa in merito al libro di Oppenlander:

“Questo è un libro che ritengo debba essere fatto leggere nelle scuole affinché tutti i giovani ragazzi abbiano la possibilità di scegliere cosa mangiare con la consapevolezza di sapere cosa comporta. Le conseguenze di quanto accade oggi le vivranno i ragazzi di domani, ecco perché ritengo sarebbe importante introdurre testi come quello di Oppenlander, nelle scuole.

Dopo aver letto questo libro si diventa inevitabilmente consapevoli di quello che accade realmente alla Terra, non sarà quindi più possibile dire “io non sapevo”. Leggendo questo libro non è possibile tornare indietro, a meno che non si voglia contribuire alla distruzione del pianeta.” Lodovica Mairè Rogati è – come si legge sul suo profilo Instagram @lodovicamairerogati) “actress, screenwriter, tv host, vegan sporty, animal lover”. Come già detto, vedremo presto Lodovica Mairè Rogato sul grande schermo per il film “Loro” di Paolo Sorrentino, in uscita nei prossimi mesi del 2018. Di recente è stata assolta dal processo che l’ex tennista Giorgio Galimberti aveva intentato nei suoi confronti. “Sono stata assolta – ha dichiarato Lodovica Rogati – perché il fatto non sussisteva dopo 8 anni di processo, precisamente a fine del 2016. Contro di me si era inventata la storia della diffusione delle mie foto che si trovavano nel suo pc personale dicendo fossi stata io a mandarle ad una sua ipotetica fidanzata. (…) La mia frequentazione con il Galimberti era durata si e no un paio di settimane nel 2007. All’epoca inoltre mi trovavo a Miami e alle Bahamas a girare il film di Claudio Risi con Massimo Boldi ‘Matrimonio alle Bahamas’ della Medusa Film, e lui mi raggiunse per stare un giorno solo e poi ripartire. Gli uomini quando sono innamorati non capiscono più niente. Comunque, ancora oggi sono profondamente ferita dal sistema giudiziario di questo Paese. Ho subìto 8 anni di processo da innocente dove i giornali ed internet mi hanno massacrata dando spazio a dichiarazioni contro di me.”. Potete leggere su Internet il resto dell’intervista di Lodovica Mairè Rogati.