L’auto: un mezzo di trasporto irrinunciabile per gli Italiani

Che sia per pigrizia o per amore verso le quattro ruote, gli Italiani si spostano prevalentemente in auto. A confermarlo è l’Osservatorio sulla Mobilità Sostenibile Airp, che, riprendendo i dati Isfort, ha rilevato che il 67% dei cittadini del Bel Paese utilizza la macchina almeno una volta al giorno, come passeggero e come guidatore. Il 21% due volte alla settimana e solo il 3% due volte al mese.

Quello dell’Italia è un vero e proprio primato. Infatti, in Europa ad utilizzare la vettura almeno una volta al giorno è il 50% della popolazione, mentre il 26% un paio di volte alla settimana e ben i 12% un paio di volte al mese.

Il paese dove l’auto viene utilizzata di meno è la Spagna, dove solo il 39% la usa tutti i giorni, il 30% due volte alla settimana ed il 13% due volte al mese.

Ma come mai gli Italiani non possono fare a meno dell’auto? La risposta è semplice, ovvero perché per la maggior parte dei tragitti urbani ed extraurbani non presentano valide alternative, dato che il sistema dei trasporti pubblici in Italia è davvero carente.

Tuttavia, bisogna dire che gli abitanti dello stivale hanno una vera e propria passione per i motori ed in generale per le macchine.

Costo auto annuo davvero elevato

É importante sottolineare che molti Italiani, vista la spesa annua elevata prevista per il mantenimento dell’automobile, vorrebbero poter contare su mezzi alternativi, così da risparmiare parte del denaro speso per tale mezzo di trasporto ed investirlo in altre attività.

Tuttavia, dato che sembra utopistico pensare che i mezzi pubblici andranno ad aumentare, l’unica cosa da fare, per non gravare troppo sul bilancio familiare, è quella di trovare una valida alternativa all’acquisto della macchina.

Per questo motivo sempre più persone cercando in rete offerte di noleggio lungo termine senza anticipo, attualmente una delle formule più popolari di noleggio di auto per un lungo periodo.

Si tratta di una formula di abbonamento mensile, che consente di usufruire di un’auto, ma senza acquistarla. Tuttavia, l’aspetto più vantaggioso è che non bisogna spendere soldi per la manutenzione, che è sempre onerosa. Di fatto, l’unica spesa prevista fuori canone è quella del carburante.

Ciò vuol dire che, il bollo, l’assicurazione, il cambio gomme, il soccorso stradale, la gestione del sinistro e così via, non sono più un problema dell’automobilista. Tuttavia, affinché tale soluzione sia effettivamente vantaggiosa è necessario rivolgersi ad un’azienda leader nel settore, in grado di capire le esigenze dei clienti e di proporre vetture sicure e di qualità.

Il budget degli Italiani per l’acquisto di un’auto nuova

L’Italia è il paese europeo con la più elevata densità di vetture: ne risultano 621 ogni 1.000 abitanti, mentre la media in Europa è di 490. Tuttavia, il problema è che si tratta di modelli vecchi, per tanto poco sicuri ed altamente inquinanti. Si è registrato, infatti, un calo del 30% del budget dedicato all’acquisto delle auto, ciò perché le persone, dopo la crisi, hanno acuito una certa paura per il futuro e non se la sentono di affrontare spese importanti.

L’età media dei 37 milioni di automobili che circolano nel Bel Paese è di 9 anni e mezzo. Tuttavia, di queste circa 4 milioni hanno più di 20 anni, ma senza essere, almeno nella maggior parte dei casi, “storiche”.  Ciò che è importante sottolineare è che più vetture esauste circolano per strada, maggiore è il tasso di inquinamento. Inoltre, anche la sicurezza viene compromessa, in quanto il rischio di incidenti aumenta notevolmente.