Evans Capuano e il suo Studio a Follonica

Che siate piccole o medie imprese, l’indirizzo giusto per assistervi in ogni pratica di natura finanziaria, tributaria o gestionale è lo Studio Evans Capuano a Follonica. Lo Studio Capuano, operante egregiamente non solo a livello locale ma anche nazionale, può certamente offrire, attraverso la sua lista infinita di servizi rivolti alle piccole o medie imprese, le giuste risposte per ogni esigenza. Qualche esempio? Consulenza contrattuale; Consulenza societaria; Consulenza tributaria e fiscale; Consulenza del lavoro studi di fattibilità, business plan, budget; Operazioni straordinarie e passaggi generazionali; Assistenza nelle attività di conciliazione e mediazione; Assistenza quali Consulenti Tecnici di parte. E ancora: Dichiarazioni e consulenza generale tributaria; Tenuta della contabilità; bilanci e dichiarazioni annuali; Adempimenti per tenuta libri paga; Consulenza sulla fiscalità delle retribuzioni e sulle contribuzioni previdenziali, detrazioni, informazioni in tema di diritto del lavoro, delle retribuzioni e previdenziale; Ricerca ed applicazione di finanziamenti ed agevolazioni tributarie; Situazioni periodiche e proiezioni di bilancio; Costituzioni e trasformazioni di società di persone e di capitali; Studio e redazione di statuti, e clausole particolari fra i soci; Ricerca e valutazione nel caso di acquisto o vendita di aziende.

Come si può ben notare, si tratta di servizi pensati per intervenire in aree molto importanti che, se non ben gestite, rischiano di creare numerosi problemi alle aziende. Per questo è di fondamentale importanza rivolgersi a seri professionisti del settore come lo Studio del commercialista Evans Capuano. Anche per argomenti delicati come per esempio il passaggio generazionale – tra gli imprenditori che hanno creato l’azienda e i loro figli – lo Studio Capuano si propone come il giusto interlocutore. Quello del passaggio generazionale all’interno delle piccole o medie imprese infatti, interessa ogni anno – e solo nel nostro Paese – ben 40mila imprese (con forma giuridica diversa dall’impresa individuale), e 60mila imprese individuali. Insomma, la successione alla guida di un’impresa non è certo un processo che può essere improvvisato.