Come rimettersi in gioco a 40 anni

Sono sempre di più gli over 40 che scelgono di rimettersi in gioco, cambiare vita ed affrontare nuove sfide. Cambiare lavoro a 40 anni non è affatto impossibile.

Rimettersi in gioco a 40 anni è indice di grande coraggio e voglia di imparare. È fondamentale prepararsi in maniera consapevole ad una scelta così importante. Rilanciare la propria carriera rappresenta un cambiamento significativo, e significa essere disposti a reinventarsi, scegliendo spesso un settore diverso da quello di appartenenza.

La crisi economica che dal 2008 attanaglia l’economia ha prodotto non solo un tasso di disoccupazione giovanile ai massimi storici dal 1970, ma, con il fallimento di molte aziende, ha generato disoccupazione anche tra gli over 40, molti dei quali hanno una famiglia da mantenere. Spesso, reinventarsi a 40 anni è una scelta necessaria.

Indipendentemente dall’età, è importante avere le idee chiare su quello che si desidera fare. Le strade che si aprono, in linea molto generale, sono due, ossia imparare un nuovo mestiere o avviare un’attività in proprio.

Imparare un nuovo mestiere a 40 anni

Nel primo caso, occorre ampliare il proprio bagaglio di conoscenze ed acquisire nuove competenze professionali, utili per diventare più competitivi sul mercato del lavoro. Iscrivetevi all’Università, frequentate Massive Open Online Courses (MOOC) o corsi di aggiornamento organizzati a livello regionale, provinciale e comunale.

È altresì possibile iscriversi a corsi di formazione professionale a distanza, tramite internet, come quelli offerti dal Centro Europeo di Formazione, marchio di CEF Publishing nato nel 2007 dal Gruppo De Agostini, che possono essere gestiti in completa autonomia e vi permettono di acquisire maggiori e migliori competenze professionali, che moltiplicheranno le possibilità di trovare un nuovo impiego appagante in tempi brevi. I corsi erogati in modalità e-learning del Centro Europeo di Formazione spaziano da quello per diventare chef professionista, assistente all’infanzia, addestratore cinofilo ed assistente di studio odontoiatrico a quelli per diventare segretaria di studio medico, toelettatore ed operatore socio assistenziale. Una scelta in questo senso vi darà modo di ampliare i vostri orizzonti e trovare un’occupazione nuova, stimolante e diversa da quella svolta per tanti anni.

Le opportunità di trovare lavoro a 40 anni sono tante ed abbracciano settori diversi. Siate consapevoli del vostro valore. Le esperienze maturate negli anni possono essere reinvestite nei settori più disparati.

Avviare un’attività in proprio

Se, invece, propendete per avviare un’attività in proprio, chiedetevi cosa sapete fare bene, quali sono i vostri talenti, i vostri punti di forza, le vostre doti e le vostre inclinazioni e cercate di capire come fare leva su di essi per costruire qualcosa di nuovo. La passione è un fattore importantissimo da cui ripartire per rilanciare la propria carriera. Non sedetevi ad aspettare che gli eventi diventino favorevoli. Datevi da fare per costruirvi un futuro migliore, a prescindere che abbiate 30, 40 o 50 anni. Scegliere ed investire in un’attività che piace è il miglior inizio possibile. Fate della vostra passione un lavoro. In generale, ormai tutto può essere monetizzato. Le risorse personali sono, infatti, le migliori fonti di guadagno.