Come cambiare casa senza impazzire

Traslocare può essere un evento emozionante per alcuni, mentre per altre persone può essere un vero e proprio incubo a occhi aperti. Nella maggior parte dei casi, può essere una cosa abbastanza stressante, ma se ci si organizza nel migliore dei modi anche questa “scocciatura” dopo tutto non sarà così complicata.

Per chi desidera avere un trasloco senza troppi stress, è bene pianificare il trasferimento con un approccio più pianificato e meglio strutturato per rendere il tutto gestibile. La nostra esperienza nel traslocare mobili e arredi, poiché ci occupiamo di traslochi a napoli da molti anni, ci ha permesso di creare

Eccovi, una serie di suggerimenti per farlo nel migliore dei modi.

1. Misurare le nuove stanze
Prima di trasferirsi in una nuova casa, è bene misurare nel migliore dei modi la metratura delle camere dove andranno riposti i vecchi mobili. In questo modo, sarà più facile decidere dove sistemare i mobili e non spostare decine e decine di volte ogni cosa. Inoltre, è sempre bene ricordarsi di lasciare qualche spazio vuoto nella nuova casa. Dopo tutto, tutti quando traslochiamo acquistiamo dei nuovi mobili o pezzi di arredamento.

2. Imballaggi

Una volta si hanno le misure dei mobili da traslocare, è il momento di preparare il tutto per il trasloco. Acquistate delle scatole di cartone robuste e in grado di ospitare al meglio il contenuto e l’imballaggio che li proteggerà. È sempre bene acquistare degli scatoli più grandi del necessario, perché spesso non si tiene conto che gli imballaggi per proteggere il contenuto possono essere molto voluminosi.

Prima d’iniziare a imballare tutto, è bene scrivere una lista con l’ordine delle cose da portare nella nuova casa. In questo modo, saremo sicuri di avere fin dal primo giorno tutto il necessario per sistemarci e iniziare nel migliore dei modi i primi giorni di vita nella nuova casa.

  1. UtilitàMentre ci si occupa degli imballaggi, è importante iniziare a trasferire tutte le utenze verso la nuova abitazione e chiudere quelle che non ci serviranno nella nuova. In questo modo, al vostro arrivo nella nuova abitazione non dovrete farvi mancare nessuna comodità.

Inoltre, è una buona abitudine verificare che le tubature dell’acqua, l’impianto elettrico e del gas siano in buone condizioni. Se l’abitazione è stata disabilitata per del tempo, è possibile che prima di abitarvi sia necessario fare delle ristrutturazioni o dei lavori.

4. Prepararsi per la prima notte

Quando ci si trasferisce in una nuova casa, probabilmente si vorrà avere la certezza che al risveglio tutto sarà al suo posto per la prima colazione. Se non ci si organizza nel migliore dei modi, o il montaggio dei mobili è in ritardo, sarà necessario procurarsi dei sacchi a pelo per dormire.

Nei primi giorni del trasferimento, grazie all’aiuto della ditta che si occupa di traslocare tutti i mobili e gli arredamenti, sarà più facile spostare nel luogo più idoneo tutti i mobili. Se si organizza nel migliore dei modi il trasloco, si può essere in grado di diminuire i viaggi dell’azienda che si occupa del trasloco e in questo modo anche l’ammontare della spesa da sostenere.